Lavorare da casa significa avere la libertà di gestire i tuoi orari in modo flessibile, ma anche imparare a organizzarti in autonomia, scoprire e utilizzare strumenti digitali di cui fino a ieri ignoravi l’esistenza per mantenere i contatti con colleghi e soprattutto gestire problemi e impegni lavorativi incastrandoli con quelli di vita: la spesa, la gestione del cane, gli orari dei bambini, il pranzo, la cena…

Se anche tu hai necessità di lavorare da casa, in modalità smartworking o come freelance, probabilmente ti trovi ad affrontare la sfida di conciliare i ritmi di lavoro con i tempi della tua vita privata.

Puoi vederla come un’impresa impossibile, oppure scegliere di guardarla come l’opportunità per comprendere meglio te stessa e trovare il tuo equilibrio tra impegni, produttività e benessere.

Il work-life balance non è una conquista, ma una continua ricerca di equilibrio tra dimensione personale e  lavorativa.

Ed ecco allora 5 suggerimenti per attivare le tue risorse e vivere al meglio il nuovo contesto lavorativo.

  1. Asseconda i tuoi ritmi

Ci sono fasi della tua giornata in cui riesci a concentrarti meglio ed essere più creativa e altre invece in cui la tua energia è molto bassa. Ciò è dovuto al tuo orologio biologico interno.

Per scoprire come i tuoi ritmi influenzano la produttività, prendi nota per qualche giorno di come ti senti durante il trascorrere della giornata.

Quindi prova a pianificare le tue attività e gli impegni assecondando i tuoi ritmi e sentirai com’è piacevole lavorare quando sei carica di energia, creatività e concentrazione.

   2.  Cogli le opportunità del mattino

Alzarti presto al mattino ti permette di dedicare qualche minuto a te stessa, prima di essere inglobata nel vortice delle attività della giornata. Sfrutta questo momento per: 

  • attivare uno stato emotivo positivo, contattando il senso di gratitudine verso qualcuno che ami;
  • visualizzare la giornata che ti aspetta  immaginandola carica di energia positiva;
  • coccolare e risvegliare il tuo corpo con una buona colazione, un profumo, una passeggiata con il tuo cane o un po’ di esercizio fisico;
  • preparati come se dovessi uscire per incontrare un cliente.

Ti aiuterà a predisporti mentalmente alla giornata e mantenere alto il livello di cura di te anche se lavori da casa tutto il giorno.

     3. Crea il tuo spazio di lavoro

L’ambiente di lavoro non è solo uno spazio fisico, ma anche mentale ed emozionale.

Che tu abbia una comoda scrivania o  il tavolo della cucina, puoi trovare il tuo modo creativo di rendere questo spazio un luogo piacevole in cui lavorare, magari con una piantina o un fiore accanto al pc e il tuo cane o gatto accanto a te.

Proteggilo dalle distrazioni. Se fai fatica a concentrarti puoi provare la Tecnica del Pomodoro,  ideata da Francesco Cirillo negli anni ’80, è una modalità per gestire il tempo e aiutarti a focalizzare sulle singole attività.

A volte la difficoltà di lavorare da casa è gestire le interruzioni che arrivano dalle persone che condividono lo spazio con te, soprattutto se hanno una modalità di lavoro diversa dalla tua e quindi una diversa prospettiva. Questa può essere un’occasione di dialogo per condividere il tuo modo di vivere il lavoro, la necessità di poter lavorare senza distrazioni e la richiesta di aiutarti a restare concentrata. Un post-it “Do not disturb” sulla porta o sul pc quando stai facendo una meeting via Skype, può diventare un segnale condiviso per aiutare gli altri a identificare i momenti in cui hai bisogno di non essere disturbata.

In alternativa, puoi appoggiarti ad un coworking o fare come me: quando l’attività e la stagione me lo consentono, lavoro all’aria aperta, l’ambiente che più in assoluto stimola la mia creatività.

 4. Pianifica la tua giornata…e accogli gli imprevisti

Com’è il tuo rapporto con l’organizzazione ?Io trovo molto utile organizzare le mille cose da fare attraverso liste di attività.

Di seguito puoi trovare alcuni strumenti che ho trovato utili per gestire meglio le cose da fare:

  • un planning cartaceo, su cui riportare usando colori diversi, le attività della giornata, della settimana, del mese, gli eventi e le cose da ricordare;
  • il Bullet Journal, come metodo che ti aiuta a organizzarti e, come dice l’autore,  “imparare a passare più tempo a fare quello che ami, riducendo drasticamente il numero delle cose di cui ti occupi“;
  • l’ app Meistertask, per gestire le attività anche in modo condiviso con i tuoi collaboratori ;
  • le mappe mentali, come strumento del pensiero visivo, da utilizzare in mille occasioni.

Divertiti a pianificare la tua giornata in modo colorato e usando supporti diversi. E se nonostante tutto, le cose non sono vanno proprio come avevi pianificato,  fai un bel respiro, rimboccati le maniche e allena la capacità di accogliere l’imprevisto.

5. Ascoltati sempre

Iniziare a lavorare da casa, modificare le tue abitudini, gli spazi, le modalità di interazione di lavoro è un cambiamento importante.  Scrivere come ti senti in questo cambiamento e tenere traccia della tua nuova routine, è il primo passo per prendere consapevolezza rispetto a ciò che puoi modificare della tua giornata per trovare il tuo personale equilibrio. Uno strumento che ho creato per aiutarti a farlo è il Report del Benessere, lo puoi scaricare cliccando QUI.

Lavorare da casa è molto piacevole quando è una scelta e anche quando questa è una necessità,ricordati che hai sempre il potere di attivare le tue risorse per tirare fuori il meglio da una situazione e cambiare le cose per  muoverti nella direzione di  ciò che ti fa stare bene.